#20YEARSOFBASTARD

by jep 6 novembre 2014

banner-20yearsofbastard

VENERDI 7 NOVEMBRE bastard compie 20 anni e per festeggiare lanciamo un party dalle ore 21:00 presso il bastard store di via Scipio Slataper 19 a Milano.

Questa la lineup dei deejays che suoneranno:
Experi-Mental / Gruff / Jopparelli / Aladyn / Katzuma 

A partire dalle 18:00 però avremo The Marc McKee Last Supper con il team Cliché Skateboards, i flash tattoos (disegnati per l’occasione da McKee stesso!) con la crew di Tattoo Agio, la mostra fotografica e le altre diavolerie di Shine My Nine, le serigrafie live di Print Fast Dry Young e naturalmente skate session in bastard bowl con tutti gli amici che passeranno a trovarci.

! NOTA: L’INGRESSO DALLE ORE 21:00 E’ SOLAMENTE SU INVITO e forse lo hai già ricevuto. In caso negativo c’è ancora una chance per provare a prendere gli ultimi posti liberi rimasti: registrati alla nostra Newsletter a questo link adesso ed entro domani alle 16:00 potresti ricevere la conferma.

CLE_last-Supper_flyer_03_600

locandina-SM9-web-Bastard

pfdy_071114

Last-Supper-tattoo-flash-McKee

katzuma2 katzuma

 

Indodreamers, presentazione al bastard store

by davidelp 6 novembre 2014

Indodreamers flyer

Siamo orgogliosi di presentarvi in anteprima al bastard store Indodreamers, ultimo progetto editoriale di Andrea Fazzolari.

Il libro racconta mesi e mesi di avventura in Indonesia, Mentaway e isole Andamane descritte da immagini e parole realizzate da Andrea.

Andrea Fazzolari, surfer, skateboarder, fotografo e scrittore, autore di alcuni dei più interessanti e ben scritti articoli mai pubblicati da Baco Magazine, lascio alle parole di Poldo su 47 mag il compito di descrivere il suo ultimo libro.

…riassumere cos’è Indodreamers su una sola riga e attraverso qualche post non rende giustizia al progetto. Chi conosce Andrea sa che quelle pagine sono rilegate con le lacrime e le parole scritte con il sangue che gli scorre nelle vene, cicatrici indelebili incise su patinata, una raccolta di sentimenti e di vita.

– Poldo

Ci vediamo giovedì alle sei e mezza con Andrea, il suo libro e un po’ di amici.

Giovedì 18 settembre ore 18,30
bastard store – via scipio slataper 19 Milano

Marcin Memorial Day

by giuli 6 novembre 2014

Ho scattato queste due foto durante la costruzione della bastard bowl nel 2008.
Il capo dà le indicazioni, poi si gira ed è subito showtime:) 

Quando penso a Marcin a volte me la rido di gusto, altre mi faccio prendere dalla nostalgia perché so l’altra metà di quelle risate se n’è andata con lui.
Domenica 18 maggio al Cinetown skatepark di Cinecittà, Roma, gli amici di Marcin si riuniscono per passare una bella giornata insieme e far tornare un po’ di quelle risate che il Polacco Volante portava in ogni session!
Riposa in pace Marcin e grazie per il viaggio fatto insieme.

Marcin_At_Work_2

bastard Photographers series

by davidelp 6 novembre 2014

Photographers series bastard

In questa collezione bastard abbiamo collaborato con due fotografi italiani che hanno mantenuto viva la fotografia di skateboard durante la fine degli anni novanta e i primi anni duemila.

Giuliano Berarducci non ha bisogno di presentazioni avendo documentato molto di quello che è passato per bastard, basta dare uno sguardo al suo sito per ritrovare alcuni degli scatti più epici fatti al bastard store. Gabriele Lopez dopo aver fotografato la scena skate e hardcore negli anni ’90, si è dedicato ad un genere più personale. Il frutto del suo lavoro tra il 1992 e il 2012 è raccolto nel libro “Stories by Gabriele Lopez”.

Le t-shirt Swing di Giuliano Berarducci, London e Grasshopper di Gabriele Lopez.

Photographers-serie-bastard-berarducci Photographers-serie-bastard-lopez

Entra al bastard store

by jep 6 novembre 2014

Se sei così pigro da non riuscire mai a trovare il tempo per passare a trovarci in via Scipio Slataper 19 a Milano – anche adesso che c’è la comoda fermata ISTRIA della metropolitana lilla M5 – da oggi almeno puoi visitare il bastard store online… clicca sul quadratino in alto a destra nell’immagine e curiosa nello spazio.

Certo i nostri prodotti li puoi sempre comprare sul web, ma vuoi mettere l’esperienza reale di farsi grippare la tavola da Edo Paris o Max Bonassi!?

P.S. Se nel virtual tour ritrovate il mio Penny a cui tenevo tantiissimo ditemelo perchè lo ho perso!

Kingbrown magazine

by davidelp 6 novembre 2014

Kingbrown è un magazine periodico a edizione super limitata, una via di mezzo tra un libro, una rivista di skate e una fanzine di arte. Ogni numero è confezionato a mano e consegnato all’interno di un sacchetto di cartoncino riciclato serigrafato. Viene progettato e curato da alcuni dei più importanti innovatori del mondo della fotografia, illustrazione, skateboard, arte e design.

All’interno di Kingbrown trovano spazio approfondimenti e interviste delle talentuose menti che ruotano intorno al mondo della skate/art, non c’è niente di meglio in circolazione per ispirarci e tenerci in contatto con le sottoculture che amiamo di più.

Stampato benissimo, ogni pagina sarebbe da appendersi in camera.

Read the rest of this entry »

Giorgio Zattoni XX anniversary al Bonobolabo

by MURIeL 6 novembre 2014

Il futuro per questo quattordicenne alle prese con una tavola ed una tshirt più grandi di lui era imparare McTwist e fare l’elettricista. La prima delle due aspettative si è concretizzata come si può vedere nella mostra per il ventennale della sua storia di skateboarder.

Ma, tutto sommato, si può dire anche la seconda: una luce in qualche modo l’ha accesa!

Dove? Al Bonolabo in via Centofanti 79 a Ravenna [link mappa]
Quando? Il 5-6-7  gennaio 2013

Daniele Galli, una cover di Potenza

by davidelp 6 novembre 2014

Qualche mese fa Lorebini ha pubblicato un post dal titolo “La potenza del cemento” riguardante un particolare ponte che collega la città di Potenza con l’autostrada.

Dopo averlo letto Daniele Galli è partito in direzione sud Italia per skeitare questo spot quanto meno inusuale. Giustamente la foto scattata da Fede Romanello è finita in cover su 6:00AM 62, in edicola in questi giorni.

A talk with Lorenzo Castore

by giuli 6 novembre 2014

Lorenzo Castore, amico e fotografo di fama internazionale, in questa breve intervista ci racconta della sua collaborazione con bastard e dei suoi progetti per il futuro.

Lorenzo è rappresentato da L’Agence Vu’ di Parigi ed è noto, tra le altre cose, per aver vinto il Premio Mario Giacomelli e il Leica European Publisher Award, oltre ad aver pubblicato i volumi Nero e Paradiso.

Da diversi anni si divide tra Roma, Cracovia, Firenze, Parigi e Milano.

Com’è nata la collaborazione con bastard?
Ho spesso la fortuna di lavorare con chi mi piace a quello che mi piace. Avere a che fare con persone appassionate a quello che fanno mi rende la vita migliore.
Così un giorno Giuliano Berarducci, grande amico e grande fotografo e molto vicino a bastard, mi ha chiesto se volevo fare una maglietta per loro.
Ero già stato in bastard un po’ di volte, il posto è bellissimo, le magliette fatte con tanta cura e tutti e Claudio e i ragazzi sono persone come piacciono a me, quindi…

Raccontaci qualcosa della foto stampata sulla tshirt Caged…
Nei miei giri mi capita spesso di finire negli zoo. Mi piacciono tanto gli animali e nonostante lo zoo sia un luogo a volte molto triste, simbolicamente ti fa sentire sullo stesso piano dell’animale in gabbia. Chi non ci si è mai sentito? Io quasi sempre. Questo è un leone dello zoo di Berlino. Sprigionava un misto di voglia di rompere le sbarre e rassegnazione.
Meglio la prima.

Parlaci dei tuoi progetti attuali, a cosa stai lavorando in questo momento?
Tra l’altro la cosa che ossessiona le mie giornate ora è un film che ho girato con il mio amico e film-maker Adam Cohen.
Racconta la vita in due stanze di un fratello e sorella di Cracovia che fotografavo regolarmente e con cui ho condiviso molto tempo negli ultimi anni in cui ho abitato li.
Si chiamano Ewa e Piotr, sono nei loro sessanta. Vengono da una famiglia di agiata borghesia e hanno delapidato una ricca eredità in brevissimo tempo. Ora vivono senza elettricità e diciamo che hanno perso interesse nelle cose del mondo.

Stiamo cercando di fare un film sul non-senso, sulla misteriosa bellezza della vita anche quando diventa impossibile, sul rapporto di repulsione e necessità reciproca di un fratello e una sorella. Si chiamerà No Peace Without War; ogni giorno diventa un lavoro sempre più complicato ma non mi darò pace finché non si avvicinerà a quello che deve essere.

a brief glance 6

by davidelp 6 novembre 2014

“Do you know how big it is??”

Chi conosce il Bauli, sa che queste parole le ripete spesso, specialmente quando torna da uno spot impegnativo come quello nella sequenza qui sopra.
Il racconto completo è su a brief glance 6, fresco fresco di pubblicazione. Come al solito tante immagini di qualità per la rivista on-line che compie così il suo primo compleanno.

Cento di questi giorni ABG!