Skull Pint Glass

by jep 13 giugno 2014

bastard Skull Pint glass

Siamo estremamente orgogliosi di presentarvi uno dei prodotti bastard più attesi di sempre. La bastard Skull Pint Glass. Pinta da birra inglese/Nonic, sabbiata a mano e realizzata vicino a Brixlegg, Tirolo – Austria.

Durante una fuga estiva nel Tirolo austriaco, abbiamo conosciuto un’azienda in cui si lavora il vetro il maniera magistrale. Quest’azienda si trova a due passi dal mitico Cradle skatepark di Brixlegg, dove le birre e i trick vanno a braccetto. Una birra dopo l’altra scatta l’idea di farci produrre un bicchiere da birra bastard.

Proudly Brewed by Those Lazy Italians.

Skull pint glass

Tra i vari modelli abbiamo scelto la Pinta da birra modello inglese, detta anche Nonic pint. Questo perché dopo anni di sperimentazione abbiamo capito che quella dolce curvatura vicino al bordo ci permette di avere molto più grip e quando la stabilità cala il grip è la cosa più importante, come lo skateboarding ci insegna ogni giorno.

• logo skull e solid sabbiati
• Vetro temperato resistente agli urti
• resistente agli shock termici
• lavabile in lavastoviglie
• capacità 58,5 cl
• diametro 89 mm – altezza 153 mm

Skull pint glass - skull logo engravedSkull pint glass - solid logo engraved

Zamoc, il beffardo

by davidelp 13 giugno 2014

Luca Zamoc nasce nel bel mezzo degli anni 80 e apprende le prime nozioni di disegno dai fumetti dell’epoca, la bibbia e dai volumi di anatomia umana. Da grande si trasferisce a Milano per seguire il corso di art direction e grafica alla Nuova Accademia dell’Arte. Disegna ovunque, dai muri alla carta alle illustrazioni digitali. Da qualche tempo ha lasciato la sua grigia Modena destinazione Los Angeles, New York , Berlino e Londra, Venezia e adesso pare sia approdato a Istanbul.

Zamoc sarà cambiato dall’ultima volta che lo abbiamo incontrato? A giudicare dai temi che ha scelto per disegnare  le grafiche di questa collezione crediamo che sia sempre lo stesso, ma la sua arte invece migliora come il buon vino.

la Morte è l’unico grande tema del mio lavoro.

La vita non la so raccontare, infatti non so colorare, non so disegnare le persone (le donne in particolare) e non riesco a raccontare niente di piacevole. Date un occhio al mio tumblr, non c’è altro che viscere, mostri e assassini.

Vi lascio con la sua esclusiva Intervista con la Morte.

E grazie per tutti i teschi

by davidelp 13 giugno 2014

Facendo ordine in archivio abbiamo recuperato un po’ di teschi bastard disegnati da Riccardo Fiorentini e inserito le t-shirts nello store. Se te ne sei persa qualcuna in passato per completare la tua collezione, questa è la giusta occasione perchè sono le ultime disponibili e non è prevista una riedizione.

Un’articolo sulla storia del teschio era stato pubblicato sul bastard CataZine n.24.